Title

facebookvimeoyoutube CODICE ETICO  

Panastudio Productions PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Febbraio 2012 14:56

chisiamoarticolo

 

Panastudio Gruppo Editoriale 

(C) nasce da una idea del giornalista, editore e musicista Francesco Panasci nel dicembre del 1996  attraverso due iniziative-prodotto: la Panastudio record, etichetta discografica indipendente con studi di registrazione propri e all’avanguardia e, il lancio del primo evento di musica pop a carattere nazionale: il Festival città di Palermo.

 

Nel 1998 Panastudio è una delle prime ad adottare a Palermo un proprio codice etico e pubblicato sul sito panastudio.it.  L’azienda si adegua ai sistemi di gestione ISO acquisendo le certificazioni di qualità e ambientali: ISO9001 e ambientale EMAS 2. Quest'ultima era la prima rilasciata in Sicilia.

In quel tempo Editoria e Discografia erano i pilastri che reggevano la nostra Società, oltre che i concerti, festival, convegni e mostre che proponeva  in tutta Italia.

Nascevano e produceva eventi come: Disconcert, Jamming Jazz Fest, Musica d’oltre Confine, Palermo International Pop Music tutte manifestazioni musico-culturali di livello internazionale e  in collaborazione con Istituzioni Pubbliche e Private.

 

In meno di cinque anni la Panastudio si impose nel mercato nazionale come migliore etichetta di Jazz indipendente.

Giornali e riviste nazionali di musica raccontavano l’ascesa della giovane Casa discografica palermitana e del suo editore.

In poco tempo produsse oltre 300 opere discografiche di jazz distribuite in tuto il mondo da IRD music e Venus dischi.

Contestualmente l’azienda diede vita  alle Edizioni Panastudio. Una linea di pubblicazioni musicali costituite da metodi  e libri di noti musicisti e artisti italiani e distribuiti dalla Carish Italia del gruppo Warner Bros.

 

Era l’anno anche di Panastudio News e  poi Basimedia Magazine, riviste specializzate a carattere nazionale di musica e strumenti. Due vere novità editoriali di quel tempo del gruppo di Panasci.

Panastudio dunque cresceva e sentiva la necessità di avere autonomia nelle varie fasi del “ciclo produttivo”: dall’ideazione e progettazione alla messa in commercio e in rete dei propri prodotti e servizi.

 

Ecco che Panastudio si riorganizza in comparti produttivi e autonomi che potessero velocizzare un qualsiasi ciclo produttivo per competere nel mercato d’ambito. 

Nascevano quindi con il brand Panastudio  gli “UFFICI” (comparti con tanto di logo) di:  Ideazione e progettazione, redazione editoriale, arti grafiche, edizioni e discografia, management ed eventi, promozione e pubblicità, logistica, contratti e legale. Una micro organizzazione di tipo “ multinazionale” con sede a Palermo nella esile Via Vito La Mantia 56. Si aggiunsero poi gli altri studi operativi al civico 72, 74 e 76 della stessa via.

Nel 2005 arrivavano le produzioni televisive e cinematografiche: I Vespri Tv, La Tana del lupo, Face to face. Ad oggi oltre 5.000 puntate realizzate e messe in distribuzione su diversi network.

 

Particolare attenzione dedicava anche ai documentari di Panastudio che presto facero innamorare i tantissimi utenti.

 

Nell’ottobre 2006 La Panastudio esternava  il desiderio di aprirsi al sociale investendo sulla cultura. Arrivava la biblioteca Nino Muccioli istituita e  progettata all’interno degli studi dell’azienda. Un vero e sapiente progetto culturale della città aperta gratuitamente a tutti.

A breve venne riconosciuta dal sistema nazionale bibliotecario e subito dopo comunale. Aderiva quindi al sistema nazionale SBN per la catalogazione  e la ricerca del patrimonio librario.

 

Panastudio diveniva un'originale insieme di Studi tecnologici e dell’audiovisivo immersi in un contesto librario comprendente oltre 45.000 volumi e di raccolte ( ad oggi)

 

Presto, nel 2013, arrivò l’alta definizione a Palermo. Nasceva Sicilia HD, la prima tv “locale” in Alta definizione H24 d’ITALIA di proprietà di Panastudio.

 

Gli studi venivano riprogettati con nuovi programmi di investimento e che ad oggi fanno di Panastudio un vero gioiello di tecnologia nei suoi ambiti e  in continua evoluzione ed espansione. 

 

LA produzione di programmi si ampliava con nuove e attuali produzioni di ottimo successo: Alla salute di tutti, Tele sasà, Moda e pettegolezzi, Kult  Cult, Calcio d’inzio, Notizie in corsa, Il punto, En Kay Pan, Il pungiglione, La tela del Ragno è un TG del gruppo.

 

Altro grande obiettivo fu raggiunto nel 2014 dalle edizioni di musica classica dell’azienda palermitana. Panasci e Di Vittorio firmavano un progetto in esclusiva sulle “incompiute” di Ottorino Respighi attraverso il curatore e gli eredi del grand musicista. Un catalogo di opere pubblicate da Panastudio e distribuite da Casa Ricordi e Universal Music in tutto il mondo. 

 

Il 2017 è appena arrivato e il Gruppo Panastudio ha tra le suoi intenti quello di approdare "seriamente" nel mondo della formazione professionale e continua oltre che alla istituzione di una università privata. 

 

Siamo pronti anche a lavorare su un nostro primo film che vedrà impegnati molteplici figure del gruppo ma anche un Cast siciliano di qualità.  L’opera filmica uscirà con il marchio registrato PANAFILM (C)

 

Dunque eccoci pronti come sempre a lanciare nuove sfide e a concretizzare per il mercato globale nuove idee e progetti in linea con le esigenze della collettività e con le “altre” imprese amiche.

Daremo quindi, così come la nostra storia ci ha insegnato,  grande attenzione alle nuove tecnologie e contestualmente alla nostra formazione e con il chiaro concetto che per Panastudio “l’alta definizione è semplicemente un fatto di testa”

 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.